sabato 21 marzo 2020

SENTO IL DOLORE DELLA TERRA

Sento il dolore della Terra.
E' ben più profondo del dolore dell'uomo.
Lo percepisco come una fitta lancinante, sorda, inesorabile e continua.
Osservo l'inconsapevolezza dell'uomo
abbattere, inquinare e devastare la natura
con infinita tristezza.
In questo inizio di primavera
guardo ai nuovi germogli con inalterata fiducia.
L'energia della Terra
in continua trasformazione
si manifesta nella bellezza della rinascita.
Una rinascita viva, colorata, piena.
Accolgo il suo prezioso insegnamento
e lo porto nel cuore.





Nessun commento:

Posta un commento