venerdì 26 aprile 2019

NUOVE PRIORITA' COMPORTANO SCELTE E CAMBIAMENTI

Capita spesso che la vita ci ponga di fronte ad ostacoli importanti. 
Passato il primo momento di rabbia e smarrimento, ci renderemo conto che una scelta si profila sempre all'orizzonte. 
Sì, proprio così, perchè anche il subire passivamente l'arresto e sedersi a osservare l'ostacolo piangendosi addosso è una scelta. Potremmo considerarla la scelta di una non scelta.
Gli ostacoli ci inducono a riportare l'attenzione sulla nostra vita: su ciò che non ci piace, su ciò che richiede un maggior impegno, sulle zavorre che ci trasciniamo dietro, sui sogni che teniamo chiusi a doppia mandata nel cassetto, sulle nostre paure e abitudini, sui nostri talenti inespressi e sui compromessi ... 
Insomma, gli ostacoli sono un dono prezioso che ci dicono: "E' arrivato il momento di crescere e andare oltre".
Questo non significa immediatezza di movimento manifesto, ma se troviamo il coraggio di restare aperti al flusso degli eventi sarà l'inizio di un percorso di trasformazione.
E il cambiamento parte sempre dall'interiorità: dal nostro modo di guardare le cose.
Di fronte agli ostacoli le nostre fragilità vengono messe a nudo e siamo indotti a rimetterci in discussione e ad abbandonare i filtri che hanno adombrato la nostra percezione fino a quel momento.
Togliersi le lenti scure apre nuovi orizzonti di osservazione. 
W l'avventura.




mercoledì 17 aprile 2019

VIAGGIARE CONTROMANO

Spesso capita di aver l'impressione di avanzare contromano. Si guardano gli altri sfrecciare in avanti e ci sembra di retrocedere irrimediabilmente o di restare al palo. Spesso ho sentito ripetere alle persone di aver perso tempo. Personalmente sono dell'idea che il tempo vissuto non sia mai perso. Anche quando ci sembra di essere fermi o ci capita di ripetere esperienze similari ad altre già sperimentate. 
Ognuno di noi ha un proprio tempo di maturazione e questo tempo non può essere accelerato. Forse può essere rallentato dalle nostre paure o debolezze, ma proprio per offrirci la possibilità di confrontarci con esse e crescere oltre. 
A volte pensiamo di essere delle duracell eterne, ma non è così e anche l'energia a nostra disposizione, se dispersa all'esterno, non può essere utilizzata all'interno. Per questo quando la vita ci ferma non siamo bloccati, ma stiamo semplicemente lavorando con la nostra interiorità per integrare il vissuto ed elaborarlo. Il tempo che ci metteremo dipende da noi, ma dobbiamo smitizzare l'idea di dover arrivare da qualche parte. La nostra realizzazione ci sarà oscura fintanto che non la raggiungeremo.



martedì 16 aprile 2019

IN UN MONDO DI GRIGI IL FUOCO COLORA LA REALTA'

Grigio perla, antracite, argento, tortora, grigio fumo.
Il fuoco divampa, distrugge e trasforma.
Gli umori si fanno ancora più grigi
e lacrime di tristezza solcano i volti di cera.
La bellezza dell'arte
si dissolve in un attimo
come l'effimero istante di felicità 
che riesce a risvegliare nelle anime sopite.
Il gobbo di Notre Dame
urla la sua deformità in un mondo colorato di grigio.

Donatella Coda Zabetta

www.ildiamantearcobaleno.com


domenica 14 aprile 2019

CUORI DISORIENTATI

C'è un gran via vai di cuori aperti e chiusi. 
Fanno eco le bocche spalancate e le orecchie tappate.
Puoi girarti senza fretta
e in silenzio osservare quanto tutto quel movimento 
sia illusorio.
Le azioni non seguono le parole,
i pensieri rotolano disordinati giù per le chine delle opportunità.
In un mondo di aspettative
la realtà si immobilizza
per inseguire le immagini virtuali di sogni ad occhi aperti.
Oggettività e distacco si perdono
nei mari in tempesta dell'emotività.
Ego alla ricerca di ricchezza e popolarità
solcano le acque
impugnando la spada e falciando senza pietà
chi ostacola il cammino.
Le responsabilità si volatilizzano 
in una nube grigia che tutto adombra.